Sansepolcro
Casermarcheologica, Via Niccolò Aggiunti, 55

𝑪𝒐𝒔𝒊̀ 𝒍𝒐𝒏𝒕𝒂𝒏𝒐, 𝒄𝒐𝒔𝒊̀ 𝒗𝒊𝒄𝒊𝒏𝒐 è la bipersonale degli artisti Meri Ciuchi e Maurizio Rapiti, la cui poetica si snoda in differenti percezioni legate al vivere quotidiano dove l’analisi primaria è la variante.


Entrambi gli artisti narrano di un tempo liquido che non si sposta in un asse orizzontale, in cui le fasi di caduta e la speranza di rinascita si stanno succedendo ininterrottamente, confondendosi e confondendoci. Le loro opere contengono innesti ed elaborazioni che rimandano a un tempo che non si può definire, un tempo che non scorre scadenzato, lontano e vicino, ma piuttosto di qualcosa in cui siamo immersi, che ci avvolge e ci circonda.
 

Meri Ciuchi espone scatti fotografici analogici datati 1993 rivisitati quasi un ventennio dopo con l’inserimento di parti ricamate. Maurizio Rapiti presenta una riproduzione di dipinti iconici in cui introduce elementi contemporanei.


Le opere presentate sono narrazioni immediate, con elementi tratti dall’ordinario vivere, filtrati dai loro occhi a tratti immaginifici. Lontane sono le loro tecniche di lavoro ma entrambe appartenenti alle antiche tradizioni espressive, il ricamo e la pittura a olio. Un attingere al passato per realizzare immagini contemporanee, attraverso un’azione di ricerca strutturata su più livelli emotivi, al confine tra ironia e melanconia.dopo il 19 settembre, CasermArcheologica sarà aperta tutti i sabati pomeriggio dalle 16 alle 19 e sempre in orario di lavoro e su appuntamento.L'evento si svolgerà nel rispetto di tutte le misure anticovid.

VISITA IL SITO DI CASERMARCHEOLOGICA

Viste le misure in adozione è fortemente richiesta la prenotazione a casermarcheologica@gmail.com

 

ORARI DI APERTURA DELLA MOSTRA dal 10 al 19 Settembre:
mattino ore 10.30 – 13.00, pomeriggio ore 16.30 – 19.30, sera ore 21.30 – 23.00

Dal 20 Settembre 2021, CasermArcheologica è aperta tutti i sabati pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00 e sempre, in orario di lavoro e su appuntamento.